Massimo Marciano

Dal 12 al 16 dicembre prossimi i giornalisti iscritti al sindacato del Lazio potranno votare (con voto elettronico, comodamente dal proprio computer di casa o di lavoro) per eleggere i delegati al IX congresso regionale dell’Associazione stampa romana e quelli al XXVIII congresso nazionale della Federazione della stampa italiana.

Si vota ognuno per i rappresentanti della propria categoria: professionali (professionisti, praticanti e pubblicisti che svolgono la professione giornalistica e tempo pieno) e collaboratori (gli altri pubblicisti). Ogni iscritto vota per la propria categoria di appartenenza.

Professionali

Ho deciso di candidarmi al congresso regionale dell’Associazione stampa romana nella lista di ControCorrente, per la categoria professionali (posizione numero 32 nella lista), insieme a colleghe e colleghi, rappresentativi di tutte le sfaccettature del lavoro giornalistico di oggi, che stimo per professionalità, rigore morale e competenza e con cui condivido idee e valori. Vi chiedo di dare la vostra preferenza, oltre che per me, anche per loro, e di esprimere tutte le preferenze possibili: un massimo di 33 preferenze (compresa quella per me) per i delegati al congresso regionale dell’Associazione stampa romana e un massimo di 26 preferenze per il congresso nazionale della Federazione della stampa italiana.

A guidare le liste di ControCorrente come capilista vi sono colleghe e colleghi, che vi invito a votare, ben conosciuti e stimati: Maurizio Di Schino e Paolo Borrometi per il congresso regionale; Paolo Borrometi, Vittorio Di Trapani, Guido D’Ubaldo, Paola Spadari e Giampiero Spirito per il congresso nazionale.

Per il congresso regionale vi segnalo anche i colleghi Marina Testa e Alessio Vallerga, che come me conoscono bene il mondo del precariato e dei freelance, che rappresentano oggi una larghissima parte della categoria che il sindacato deve ben rappresentare.

Qui puoi scaricare programma e lista con i candidati per il congresso regionale della ASR

Qui puoi scaricare programma e lista con i candidati per il congresso nazionale della FNSI

Condivido con loro e con tutti gli altri candidati insieme a me nelle liste di ContoCorrente l’impegno concreto, non a parole, “sul campo”. La necessità di essere un sindacato di prossimità l’ho potuta verificare incontrando centinaia di persone in tanti anni a Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo, oltre che in giro per l’Italia, e ogni martedì mattina, nella sede del sindacato a piazza della Torretta a Roma, allo sportello di consulenza che curo. Uno sportello nato, in origine, per dare risposte sulle questioni previdenziali dei lavoratori autonomi iscritti all’Inpgi 2 e, nel tempo, arrivato ad essere un punto di informazione, consulenza e assistenza per tutti sulle questioni più varie.

Per i giornalisti non possono esistere, né sono mai esistiti, poteri politici o economici “amici”. Governi dei più vari colori e datori di lavoro delle più varie estrazioni hanno da sempre contrastato l’autonomia e il ruolo di mediazione e di critica dei giornalisti. Ma mai come in questo momento, in Italia assistiamo a una muscolare manifestazione della volontà di annientare le garanzie statuite dalla Costituzione per un’informazione libera e per il diritto dei cittadini ad essere correttamente informati. Si vorrebbe fare della propaganda e delle fake news gli strumenti per condizionare l’opinione pubblica e raccogliere consenso.

Per questo, si tenta di indebolire il ruolo di mediazione e di critica dei giornalisti anche con provvedimenti che tagliano fonti di finanziamento alla piccola editoria, quella che spesso nasce dall’iniziativa di colleghe e colleghi freelance come me, che impegnano le loro competenze in progetti autogestiti sul web, per sopravvivere in un mercato del lavoro editoriale che sta slittando sempre più verso il precariato diffuso e lo sfruttamento vergognoso.

Per contrastare tutto questo, occorre un sindacato che sia rappresentativo di tutti, che apra trattative ovunque ce ne sia bisogno, nelle grandi città come nelle province, e che non sia solo una sorta di ufficio legale o di agenzia di formazione.

Per questo chiedo di votare per le liste di ControCorrente sia per il congresso regionale sia per quello nazionale. E di esprimere tutte le preferenze possibili, compresa quella per me al congresso regionale dell’Associazione stampa romana, per dare più forza, attraverso il vostro consenso, a chi si vedrà affidato il compito di condurre le nostre battaglie sindacali.

Collaboratori

Per il congresso regionale dell’Associazione stampa romana è presente la lista Giornalisti collaboratori unitari di Stampa Romana, che raccoglie colleghi che hanno condiviso con me impegno e battaglie sugli stessi obiettivi. Si possono dare un massimo di 3 preferenze. Tra i candidati, vi segnalo Rodolfo Martinelli Carraresi, Silvia Notari e Marco Chiricò.

Per il congresso nazionale della Federazione della stampa italiana si possono scrivere dei nomi per esprimere delle preferenze al di là delle candidature contenute nella lista unica. Suggerisco di scrivere, negli appositi spazi vuoti, nomi e cognomi dei colleghi Ugo Baldi, Elisa Di Salvatore e Cristina Pantaleoni.

LE REGOLE PER VOTARE

Votare richiederà poche e semplici operazioni, grazie al software che l’Associazione Stampa Romana ha espressamente commissionato alla IDTechnology. Per garantire la segretezza e la libertà del voto  il sistema prevederà l’identificazione dell’avente diritto al voto a due fattori: tramite coppia di credenziali, username/password, che sono state inviate LUNEDI’ 10 DICEMBRE dall’indirizzo mail elezioni-asr@evoting.it e successivamente alla validazione tramite l’inserimento del PIN ricevuto via sms.

Il codice PIN è del tipo “usa e getta”, annullato automaticamente al termine della sessione di voto.

ISTRUZIONI PER CHI NON RICEVE LE CREDENZIALI PER VOTARE

Da mercoledì 12 dicembre si potrà chiedere la loro rigenerazione rivolgendosi ai numeri: 06/68402707-30-36, oppure utilizzando la mail: segreteria@stamparomana.it. La richiesta di rigenerazione delle credenziali va effettuata tra le ore 10,00 e le ore 18,00 dal 12 al 15 dicembre e, tra le ore 10 e le ore 16,00 del 16 dicembre.

SI VOTERÀ DALLE ORE 10 DEL 12 DICEMBRE ALLE ORE 18 DEL 16 DICEMBRE 2018 ESCLUSIVAMENTE CON VOTO ELETTRONICO

Sono previsti inoltre seggi fisici (sempre con voto elettronico) a Viterbo dalle ore 11,30 alle ore 19,30 (12 dicembre) c/o Università della Tuscia Via Sabotino; a Frosinone dalle ore 10 alle ore 18 (13 dicembre) c/o Grid, Corso della Repubblica 48/52; a Latina dalle ore 10 alle ore 18 (14 dicembre) c/o Ordine dei Medici Largo Celli 3; a Roma dalle ore 10 alle ore 18 (15 e 16 dicembre) c/o sede Stampa Romana, Piazza della Torretta 36.

Giovedì 13 dicembre dalle ore 10 alle ore 17 presso la sede Usigrai di Saxa Rubra sarà attivo uno sportello ASR per consentire ai colleghi di mettersi in regola con le quote associative.

Per votare si deve essere in regola con le quote associative.

Il Consiglio direttivo ha deliberato una sanatoria per regolarizzare l’iscrizione a Stampa Romana: la sanatoria prevede la cifra massima di euro 120,00 per dipendenti e pensionati più la sottoscrizione del modulo per la trattenuta sullo stipendio (0,30%) così ripartita:

  • per 2 anni di arretrati (2017-2018): € 60,00
  • per 3 anni di arretrati (2016-2017-2018): € 90,00
  • dai 4 anni in poi: € 120,00

Per i freelance, collaboratori, cassintegrati e disoccupati la sanatoria prevede la cifra massima di € 70,00 così ripartita:

  • per 2 anni di arretrati (2017-2018): € 35,00
  • per 3 anni di arretrati (2016-2017-2018): € 55,00
  • dai 4 anni in poi: € 70,00

La Commissione elettorale ha deciso di prorogare al 12 dicembre il termine ultimo per regolarizzare la posizione contributiva tramite  bonifico, (Iban: IT 47 D 06230 05031 000040143158 Ag. 25 Crédite Agricole Cariparma e Piacenza, con causale “regolarizzazione quota – elezioni 2018) inviandone copia che attesti  l’avvenuto pagamento al fax 06.6871170 e per mail all’indirizzo ufficio_cassa@stamparomana.it.

Resta confermato che presso l’ASR o presso i seggi ci si potrà mettere in regola anche al momento del voto.

Un voto ControCorrente per il sindacato giornalisti nel Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *