L’Inpgi al governo: «Incomprensibile ritardo su crisi dell’informazione e precarizzazione del lavoro»

L’Inpgi al governo: «Incomprensibile ritardo su crisi dell’informazione e precarizzazione del lavoro»

«Un forte e presssante appello al Presidente del Consiglio Mario Draghi, ai Ministri Orlando, Franco e Brunetta nonché al sottosegretario con delega all’editoria Moles» perché intervengano per colmare l’«incomprensibile ritardo» manifestato dal governo nell’affrontare il nodo della crisi strutturale dell’Inpgi che sconta, posto com’è al termine della filiera, le conseguenze della crisi dell’intero settore dell’informazione: «Un comparto industriale dove il susseguirsi degli stati di crisi – con pensionamenti, prepensionamenti e mancate assunzioni – hanno ridotto drasticamente il numero dei giornalisti attivi, impropriamente sostituiti da un aumento esponenziale di lavoro autonomo, quasi mai effettivamente tale». Così come ha pubblicamente affermato più volte la Presidente dell’Inpgi, Marina Macelloni.

Precariato e sfruttamento: dignità del lavoro per salvare Inpgi

Precariato e sfruttamento: dignità del lavoro per salvare Inpgi

Combattiamo precarietà e sfruttamento per salvare Inpgi, per la dignità delle persone e del lavoro. Un appello che ha visto in 36 ore aderire 926 colleghi e colleghe da tutta Italia e che è stato inviato al Quirinale. La raccolta di firme va comunque avanti: è possibile aderire via email scrivendo a: appello.dignita.lavoro.inpgi@gmail.com

Precari, risorse, regole: una “vertenza informazione” per ripartire dopo il Covid-19

Precari, risorse, regole: una “vertenza informazione” per ripartire dopo il Covid-19

Una precarietà dilagante, risorse per il settore sempre più asfittiche anche a fronte dei ricavi complessivi sbandierati dai grandi gruppi, norme inattuali in una realtà in continua evoluzione: temi di una “vertenza informazione” per la tutela del lavoro, della libertà di stampa, del diritto di informazione e di critica.

Inpgi: sabato 15 e domenica 16 si vota ai seggi

Inpgi: sabato 15 e domenica 16 si vota ai seggi

Sabato 15 e domenica 16 chi non ha espresso nei giorni scorsi il proprio voto online per l’elezione degli organi dell’Inpgi potrà farlo ai seggi tradizionali. Qui puoi trovare quello allestito nella tua regione: http://www.inpgi.it/sites/default/files/INPGI%20-%20Elezioni%202020%20-Elenco%20Seggi%20.pdf C’è ancora tempo, quindi, per