Il quesito di D.:

Da poco ho ricevuto la raccomandata dall’Ordine dei giornalisti che delibera la mia iscrizione nell’elenco dei pubblicisti. La delibera ha data 5/2/2013 mentre la raccomandata l’ho ricevuta fisicamente il 5/3/2013. So che c’è un limite di 30 giorni per perfezionare l’iscrizione all’Inpgi, ma mi domandavo se nelle mie attuali condizioni di lavoro fossi obbligato o meno a procedere.

Attualmente vengo retribuito mensilmente, attraverso notule, da un’emittente televisiva con la quale non ho contratto se non, appunto, un rapporto di tipo occasionale che annualmente non supera la fatidica soglia dei cinquemila euro.

Mi domandavo quindi come devo procedere per non incappare in sanzioni. Ovviamente ho visitato più volte il sito dell’Inpgi ma, onestamente, non ho capito molto.

======

La risposta di Massimo Marciano:

Caro collega,

sei tenuto a presentare la domanda di iscrizione alla Gestione previdenziale separata Inpgi entro 30 giorni dal primo pagamento ricevuto successivamente alla tua iscrizione all’Ordine. Quindi nel tuo caso i 30 giorni decorrono dalla data del primo dei pagamenti che l’emittente ti ha fatto a partire dal 5 febbraio 2013, data della tua iscrizione all’Albo dei giornalisti.

Tieni presente che il tuo primo adempimento contributivo sarà il versamento del contributo previdenziale in acconto sull’anno in corso, la cui scadenza è fissata al 30 settembre prossimo. Quindi non preoccuparti eccessivamente, perché non hai omesso alcun versamento.

Per un approfondimento su termini e modalità di iscrizione, puoi consultare questo precedente post: Inpgi 2: quesiti – Iscrizione entro 30 giorni dal primo compenso da collaborazione per chi appartiene all’Ordine dei giornalisti

Inpgi 2: quesiti – Il termine di 30 giorni per l’iscrizione decorre dalla data del primo pagamento ricevuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *