di Mario Antolini (*)

La Casagit si fa in 4E’ di nuovo tempo di dichiarazione dei redditi: la documentazione per il 730 deve essere presentata al Caf o al commercialista entro il 31 maggio. Per i soci Casagit sono questi i punti importanti da tener presente.

Detrazioni per chi ha pagato il MAV – Il pagamento del “Contributo nucleo familiare” (MAV) per familiari a carico consente di portare in detrazione fiscale tutte le spese sanitarie sostenute per i familiari ai quali il contributo si riferisce e quindi anche quanto Casagit abbia, in parte o totalmente, rimborsato. Analogamente, possono portare interamente in detrazione tutte le spese sanitarie (anche se rimborsate da Casagit) i soci volontari o capitari (cioé non contrattualizzati o pensionati). I MAV e la contribuzione dei soci volontari o capitari, invece, non sono deducibili.

Nuovi Profili (Casagit Due, Casagit Tre, Casagit Quattro) – Gli iscritti ai Nuovi Profili possono portare in detrazione tutte le spese mediche sostenute, anche se rimborsate in tutto o in parte da Casagit. Il contributo di iscrizione al Profilo, invece, non è deducibile.

Soci contrattualizzati CNLG e pensionati INPGI – Possono portare in detrazione solo la spesa sanitaria non rimborsata da Casagit.

Coniuge non a carico – Il coniuge non a carico (e per il quale si è pagato nel 2012 il “contributo individuale” di 900 euro) nella propria dichiarazione dei redditi può portare in detrazione tutte le spese mediche, comprese quelle rimborsate in tutto o in parte da Casagit. Il contributo individuale di 900 euro non è deducibile.

Documentazione necessaria – Occorre portare al commercialista o al Caf la fotocopia delle spese sostenute (se si è avuta l’accortezza di fotocopiare gli originali, prima di consegnarli in Casagit) o le distinte di liquidazione emesse da Casagit: in ogni caso, infatti, basta la distinta di liquidazione stilata da Casagit, che si può scaricare dal sito www.casagit.it attraverso la “Area Riservata Soci”. E’ necessario essere registrati, ma anche questo può farsi assai agevolmente seguendo le indicazioni “Come registrarsi” sul sito Casagit, avendo a portata di mano il proprio numero di posizione, cioè il codice riportato sulla Casagit Card (o comunque in ogni comunicazione dalla Cassa).

Attenzione – Casagit non può fare le fotocopie: nel 2012 le pratiche sono state oltre 130 mila e non è umanamente pensabile inviare le copie.

———————————————————–

ELEZIONI CASAGIT

Dal 6 al 10 giugno, i giornalisti sono chiamati a votare per rinnovare gli organi sociali della Casagit, per il quadriennio 2013-17. Ecco le principali regole per questo nostro importante appuntamento.

Chi può votare – Giornalisti iscritti all’Ordine, titolari pensione diretta Inpgi, giornalisti con pensione da enti diversi, che abbiano una anzianità Casagit di almeno 6 mesi (al 31-12-2012) e regolarità contributiva alla data 8-3-2013.

Chi può candidarsi – Aventi diritto al voto con anzianità Casagit di almeno 12 mesi al 31-12-2012.

Chi non può votare né candidarsi – Iscritti a Nuovi Profili (Due, Tre e Quattro); giornalisti sospesi da OdG; giornalisti con rapporto di lavoro con Enti di categoria.

Pubblicità elenchi elettorali – L’elenco dei soci elettori ed eleggibili è affisso in Consulta – piazza della Torretta, 36 – da venerdì 5 fino a venerdì 19 aprile.

Presentazione candidature – Il modulo di accettazione della candidatura può essere sottoscritto presso la Consulta – piazza della Torretta 36, orario apertura uffici – da lunedì 8 fino alle ore 13,00 di sabato 27 aprile.

Pubblicità candidature – L’elenco dei candidati è affisso in Consulta – piazza della Torretta 36 – da lunedì 29 aprile fino al termine delle operazioni di voto.

Modalità di voto – Tra le ore 9,00 del 6 giugno e le ore 18,00 del 10 giugno si vota per via telematica (www.casagit.it); è necessario il codice identificativo (o numero posizione socio) riportato sul tesserino Casagit (o su tutte le comunicazioni inviate da Casagit) e una password che sarà inviata 30 giorni prima della data elettorale.

Preferenze – Nel Lazio si eleggono 20 delegati, ma si può votare fino ad un massimo di 14 preferenze.

Seggio elettorale in Consulta – Sabato 8 giugno (dalle 19 alle 18 è aperta una postazione assistita per il voto elettronico presso la Consulta, in piazza della Torretta 36.

Duplicati password – Possono essere chiesti via fax o email alla Consulta o alla Direzione generale Casagit, allegando copia di un documento di identità, fino alle ore 17,00 del 10 giugno.

Una considerazione – Casagit gestisce i soldi dei giornalisti, per garantire loro assistenza sanitaria: è giusto quindi impegnare quei pochi minuti necessari a informarsi sui candidati, sceglierne alcuni, accendere il computer e votare per rinnovare i vertici della Cassa.

Una avvertenza – La password per votare è “usa e getta”, serve soltanto per il voto elettronico. Il codice socio (o numero di posizione) dà invece accesso a tutte le informazioni – sanitarie e contributive – del socio e dei suoi familiari e quindi è opportuno conservarlo con la massima cura e nella miglior condizione e garanzia di riservatezza.

======

(*) Fiduciario Casagit Lazio

Casagit: scadenze fiscali a maggio ed elezioni a giugno
Tag:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *