I candidati di “Casagit noi”Dopo l’Ordine, ora la Casagit. Ancora al voto per il cambiamento. Stavolta, per avere un welfare che sia davvero per tutti, che rafforzi ed estenda le protezioni sociali per chi lavora, soprattutto per chi lo fa in maniera precaria, ma al contempo tuteli anche chi il lavoro fatica a trovarlo e le famiglie.

Il voto per la Cassa di assistenza sanitaria integrativa dei giornalisti italiani è possibile solo per chi vi è iscritto. Ma noi lavoriamo perché siano sempre di più coloro che possano avere la possibilità di iscriversi. Aver previsto, oltre a quello principale, altri tre nuovi profili a basso costo, ma con prestazioni di tutto rilievo, è un motivo di vanto. Altro si può e si deve fare: mentre il Paese cerca la strada per sollevarsi da una crisi che attanaglia le persone, la Casagit deve essere lo strumento sempre più forte per il welfare dei giornalisti: più servizi e più inclusione, a costi contenuti.

Per questo è importante votare e scegliere le candidate e i candidati della lista “Casagit noi”. Vi chiedo di votare tutti i nomi da noi proposti. E’ possibile farlo facendo clic con il mouse nella casella a fianco del nome di ognuno di loro.

Si vota infatti esclusivamente attraverso Internet (collegandosi a www.casagit.it) dalle ore 9 di giovedì 6 giugno alle ore 18 di lunedì 10 giugno utilizzando il proprio codice iscritto e la password appositamente spedita per posta al domicilio di ogni socio.

Sabato 8 giugno, dalle 10 alle 18, sarà aperta una postazione per assistenza al voto elettronico nella sede della Consulta Casagit di Roma, presso l’Associazione stampa romana, al primo piano di piazza della Torretta 36.

Ulteriori informazioni si possono avere collegandosi al sito internet della Casagit al link http://www.casagit.it/casagit/it/Speciale_Elezioni/index.html oppure scrivendo una mail a me all’indirizzo info@riformagiornalisti.it .

Il welfare è conquista sociale. Le conquiste sociali sono il cuore della democrazia. La democrazia si difende con il voto. Votare tutti i 14 candidati e candidate di “Casagit noi” vuol dire avere un welfare aperto veramente a tutti.

Massimo Marciano 

 

ELEZIONI CASAGIT

6-10 GIUGNO 2013

Si vota on line dalle ore 9,00 del 6 giugno alle ore 18,00 del 10 giugno 2013

Candidati di Autonomia e solidarietà e Giornalisti Uniti

• SPIRITO Giampiero
Vicepresidente Casagit, tv2000

• BONAFEDE Adriano
La Repubblica

• BOSCHETTI Maria Cristina
Sky

• CADRINGHER Manuela
Delegata Casagit, pensionata

• FALLERI Roberto
Delegato Casagit, Asca

• FELIZIANI Roberta
IesTv

• FERRANTE Stefano
La 7

• FRASCA POLARA Giorgio
Delegato Casagit, stampa parlamentare

• GASPARINI Arianna
Relazioni esterne Aifa

• ORLANDO Giovanni
Delegato Casagit, Rainews

• PENTIMELLA TESTA Paola
Dnews

• PERRONE Manuela
Il Sole24ore

• SCHIAFFINI Alessia
Delegata Casagit, RaiTg3

• VERBARO Viviana
Radiorai Gr

CasagitNOI

La garanzia di oggi

Il programma di “Casagit noi”Negli ultimi 4 anni abbiamo governato la Casagit con il risultato di aver risanato i conti, con 4 bilanci positivi e accumulato riserve utili a garantire l’assistenza per un lungo futuro a tutti i giornalisti, gli iscritti e i loro familiari.

Grazie alla conquistata solidità e alla stabilità della Cassa vengono rimborsate prestazioni sanitarie per 70 milioni di euro all’anno.

Con:

• più solidarietà, con l’azzeramento dei contributi per disoccupati e cassintegrati. E con la creazione di nuovi profili di percorso assistenziale, per precari e freelance ma anche per figli e colleghi che sono stati costretti ad uscire negli ultimi anni dalla Casagit;

• più servizi, con l’assistenza sanitaria in emergenza gratuita, l’aumento del tariffario odontoiatrico, la reintroduzione rimborso lenti da vista ogni due anni per soci titolari, il rimborso parafarmaci e omeopatici. E convenzioni di qualità con poli universitari di eccellenza;

• meno costi, con la diminuzione dei contributi individuali familiari, coniuge e figli sopra i 26 anni e il mantenimento quote volontari e nucleo familiare;

• meno burocrazia, con la netta riduzione dei tempi di liquidazione delle pratiche di rimborso, l’abolizione delle prescrizione mediche per visite specialistiche in forma indiretta e l’eliminazione obbligo presentazione annuale dichiarazione redditi per familiari, volontari e pensionati.

La sfida di domani

La crisi della categoria con sempre meno soci contrattualizzati e le difficoltà del servizio sanitario che non potrà garantire più i livelli di cura attuali, rendono ancora più urgente il welfare assistenziale per raggiungere più giornalisti possibile.

La solidarietà deve essere sempre il nostro valore irrinunciabile ma per essere utile ed efficace deve essere sostenuta dai conti.

Quindi una solidarietà sostenibile per:

rendere accessibile l’assistenza sanitaria integrativa a tutti i giornalisti con profili adatti alle loro disponibilità economiche;

realizzare percorsi sanitari virtuosi di qualità e minor costi, attraverso alleanze con altri fondi, per convenzioni con strutture selezionate e risparmio della spesa;

una contribuzione semplificata e riequilibrata;

interventi per la famiglia, con assistenza continuata ai figli fino a 26 anni;

• medicina di genere e pacchetti di screening;

potenziamento del servizio di assistenza in emergenza;

valorizzazione ed ampliamento dei già efficienti servizi del Poliambulatorio di Roma per maggiore qualità e riduzione tempi di attesa.

Più servizi, meno burocrazia, una Casagit sempre più familiare e facile da usare

Casagit: elezioni 2013; un voto per “Casagit noi”, un welfare aperto a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *