Il Comitato amministratore della Gestione separata Inpgi, nella sua riunione del 25 luglio, ha discusso due importanti provvedimenti per i giornalisti autonomi. Intanto, si sta avviando a scadenza il termine per aderire alla convenzione tra Inpgi e Casagit per l’assistenza sanitaria gratuita per gli iscritti all’Inpgi 2.

Il primo provvedimento riguarda la delibera con cui l’Inpgi 2 aderisce alla cosiddetta “operazione saldo e stralcio”, varata con la legge di bilancio 2019. Si tratta di un’opportunità per regolarizzare la propria posizione fiscale e contributiva per coloro che, trovandosi in situazione di difficoltà economica, intendano aderire alla richiesta di pagamento di debiti iscritti a ruolo. Perché anche i giornalisti iscritti all’Inpgi 2 potessero aderire all’operazione, era necessaria una delibera dell’organo di gestione della Cassa, che il Comitato amministratore ha approvato all’unanimità.

Il secondo provvedimento dispone la proroga al 30 settembre, per i giornalisti che aderiscono al regime fiscale forfetario, della comunicazione reddituale riferita ai redditi giornalistici prodotti con partita Iva nel 2018, che va fatta online collegandosi con le proprie credenziali a questo link: http://www.inpgi.it/node/1018

La legge che ha convertito il cosiddetto “decreto crescita”, infatti, ha disposto lo slittamento al 30 settembre della data del versamento delle imposte dirette, di Irap e Iva per coloro che applicano il regime forfetario agevolato, compresi ovviamente i giornalisti liberi professionisti. Questi ultimi potranno quindi fare la comunicazione reddituale online all’Inpgi oltre il termine regolamentare del 31 luglio, senza incorrere in sanzioni per il ritardo. Sarà comunque necessario che gli interessati che intendano avvalersi dello slittamento lo comunichino all’Inpgi.

C’è inoltre da ricordare a tutti gli iscritti all’Inpgi 2 che hanno ricevuto la proposta di adesione alla convenzione W-In, perché in possesso dei requisiti per aderirvi, che il termine per dichiarare la volontà di adesione scade il 31 luglio prossimo. Si tratta della convenzione tra Inpgi e Casagit che permetterà, per tre anni, agli iscritti all’Inpgi 2 in possesso di determinati requisiti di avere l’assistenza sanitaria della Casagit gratuitamente, perché interamente finanziata dall’Inpgi 2 con risorse prese dal fondo di riserva, grazie agli extra-rendimenti ottenuti degli investimenti mobiliari. Ma per ottenerla occorre dichiarare il proprio assenso entro la fine del mese.

Ulteriori informazioni possono essere ottenute rivolgendosi allo sportello Inpgi 2 dell’Associazione stampa romana, il martedì dalle 10 alle 13 nell’ufficio di corrispondenza Inpgi al primo piano della sede di piazza della Torretta 36 a Roma, e a questi link:

https://inpginotizie.it/gestione-separata-linpgi-aderisce-alloperazione-saldo-e-stralcio/?utm_source=phplist129&utm_medium=email&utm_content=HTML&utm_campaign=NewsLetter+del+25+luglio+2019

https://inpginotizie.it/inpgi-gestione-separata-30-settembre/?utm_source=phplist129&utm_medium=email&utm_content=HTML&utm_campaign=NewsLetter+del+25+luglio+2019

https://w-in.casagit.it/

Massimo Marciano
Consigliere Gestione separata Inpgi
Sportello Inpgi 2 dell’Associazione stampa romana
info@riformagiornalisti.it

Inpgi 2: tre importanti scadenze per i giornalisti autonomi